NEWS

News

Caldieron Sociale

Dopo essere stato rimandato per condizioni avverse, domenica 11 Novembre ha finalmente avuto luogo sul lungomare di barcola il “Caldieron” della SGT nautica.

Perché amiamo il “Caldieron”

Il Caldieron Sociale è da sempre non solo una giornata di festa, che si conclude con un festoso pranzo offerto a tutti gli equipaggi, ma anche un’occasione di incontro e crescita. La regata si svolge su yole a 4 con timoniere e gli equipaggi vengono sorteggiati – storicamente con bigliettini estratti da un pentolone di rame (in triestino appunto “Caldieron”) – fra tutti i membri appartenenti al circolo. Si trovano così a gareggiare assieme dovendo ‘amalgamare’ lo stile, la strategia ed il “limite di sopportazione” (si pensi ad esempio al diverso numero di colpi) donne e uomini, adolescenti e veterani, agonisti e novizi.

L’aleatoreità nella composizione degli equipaggi fa si possa succedere di tutto: l’atleta purimedagliato battuto dall’amico che ha da poco preso i remi in mano..e via a pagare pegno in cibo e birra!

Al termine delle premiazioni, consistenti – oltre che in medaglie – in viveri da “barattare”, ci si siede a tavola con il proprio equipaggio; si ha quindi l’occasione di conversare e conoscere meglio la storia atletica e non di persone che magari si incontrano e si salutano ogni mattina, ma con cui non si aveva avuto l’occasione di scambiare qualche parola in più.

Vi diranno che l’importante è divertirsi, ma non credeteci..tutti i canottieri triestini definiscono il Caldieron Sociale “la gara dell’anno”, un appuntamento irrinunciabile ! Sostituzioni dubbie dell’ultimo minuto, la classica partenza alla “A” dell’attenzione..perché chiunque salga in barca vuole portare il suo equipaggio alla vittoria, che consentirà l’accesso al “Caldieron dei Caldieroni”: la gara delle gare, dove i ‘campioni sociali’ dei club remieri del nord est si sfidano fra loro.

Caldieron SGTn 2018 – Risultati

ORO: BONINI MARCO, FRATINO FABIO; MERSON MARINA; DEPIERA DENIS; TIM. SALCI ATTILA 

ARGENTO: FANTACCI FABIANA; LONGO PAOLO; PANTECA SEBA; TIOLI FRANCESCO; TIM.DERIN PAOLO

BRONZO: COZZARINI GIOVANNI; BARTOLE FULVIA ;  MAKOVEC LAURA ; CASCONE GIORGIO; TIM. BOLOGNINI RENATA

4° POSTO: PERSELLI GRETA; COZZARINI ANNALISA; LIMONCIN SERGIO; BONANNI ERICA; TIM. MALTESE FRANCO

5° POSTO: CHIURLOTTO MATTIA; GRION MARINA; WEIS ROBERTO; STARZ ANDREA ; TIM. SERI SANDRO 

6° POSTO: FANELLI LUCIA;SOFIANOPULO GIOVANNI ; RISMONDO CRISTIANA; VIOLA DANIELE ; TIM. ROSSO PAOLO 

7° POSTO: PRATO STEFANO; TOSSI ANNA; DRUSCOVICH ANDREA; CEOLONI ROBERTA; TIM. STOK MARTINA

Si ringraziano oltre ai partecipanti, tutti gli organizzatori e i collaboratori – nonché i cuochi – che hanno reso questa giornata meravigliosa !

 

News

Galeotto fu il canotto! Laura e Claudio novelli sposi

Galeotto fu il canotto? Sembra proprio di sì!

La nostra bellissima Laura D’Amore è convolata a nozze con il biancoblu Claudio Pregara: fiori d’arancio in Piazza Unità il 29 ottobre e stelle marine in barca domenica 4 novembre. Festeggiati a son di risi e di remi dagli amici, in particolar modo dalle “mule” della Ginnastica è stata organizzata una yole a 8 per traghettare la sposa dal pontile della SGTn a quella dell’Adria.

 

Atleti

Campionato Mondiale di Coastal Rowing – SGTn sul TETTO…

Grandioso risultato a opera del doppio femminile di Federica Molinaro e Eleonora Denich, le due ragazze di Coach Ciriello sono salite sul tetto del mondo nel 2x coastal a Sidney Victoria (Canada).

Ma seguiamo passo passo le vicende dei biancocelesti oltreoceano:

Dopo i brillanti risultati di Mondello (PA) ai Campionati Italiani di “canottaggio costiero”, 4 dei nostri atleti sono volati in Canada, costa occidentale, (Victoria):

  •  doppio femminile – Eleonora Denich e Federica Molinaro
  • singolo femminile – Annalisa Cozzarini
  • singolo maschile – Sebastiano Rosario Panteca
  • il doppio misto (nuova specialità) con Annalisa Cozzarini e Sebastiano Panteca

Seguono i commenti alle gare scaricati dal sito Federale

Giovedì 11/10/18 – batteria doppio mix

Annalisa e Sebastiano si qualificano per la finale nel doppio mix, nonostante una penalizzazione (1 minuto) dovuta ad uno scontro sul secondo lato con la Danimarca, che li ha fatti retrocedere dopo aver tagliato il traguardo in 3° posizione nella 6°.

Venerdì 12/10/18 – altre batterie

DOPPIO FEMMINILE 
Prima Batteria (i primi otto in finale A, gli altri in Finale B): in gara ci sono Eleonora Denich e Federica Molinaro (Ginnastica Triestina), sostenute in partenza da Annalisa Cozzarini e Rosario Panteca, che si producono in un ottimo avvio seguito alla pari dall’equipaggio francese. Le schermaglie tra italiane e transalpine proseguono anche dopo il primo giro con la coppia della Ginnastica Triestina molto attenta ai vari giri di boa a non entrare mai in collisione con le arrembanti avversarie per evitare pericolosi incidenti. Una conduzione di gara che nella seconda parte gli ha permesso di sferrare l’attacco. L’ultima parte di gara le ha viste vincere la resistenza delle coriacee francesi ed aggiudicarsi la batteria con 50 metri di vantaggio, guadagnando così l’accesso alla finalissima.

SINGOLO FEMMINILE 
Prima Batteria (i primi otto in finale A, gli altri in Finale B): al via Annalisa Cozzarini (Ginnastica Triestina), aiutata in partenza dal compagno di barca del doppio misto Rosario Panteca, scatta bene e si piazza nelle prime posizioni insieme alla singolista olandese ed all’Ucraina. Nel lungo rettilineo dalla partenza al primo giro di boa, è sempre nelle posizioni di testa l’Italia a stretto contatto con l’Olanda e l‘Ucraina e a inseguire sono tutte le altre concorrenti. Al giro di boa l’Italia entra in contatto con la Francia e a causa della collisione viene sopravanzata dalle avversarie, che guadagnano un po’ di vantaggio sulla barca italiana. Sul lungo rettilineo a metà gara emerge la campionessa in carica Diana Dymchenko che si mette al comando seguita dall’Olanda e dalla Francia, mentre Annalisa Cozzarini insegue senza forzare troppo mantenendosi sempre tra le posizioni valide per il passaggio del turno. Sul traguardo le posizioni non mutano con la vittoria che va all’Ucraina e l’Italia che si classifica al quarto posto, accedendo alla finale A. 

SINGOLO MASCHILE 
Prima Batteria (i primi cinque + il migliore sesto in finale A, dal sesto al decimo + i due migliori undicesimi in Finale B, gli altri eliminati): partono bene tutti gli italiani, con Simone Martini (SC Padova) un po’ più avvantaggiato essendo partito in una corsia centrale, quindi con meno strada da percorrere per arrivare al giro di boa, ma anche Rosario Panteca (SC Ginnastica Triestina) e Federico Garibaldi (SC Elpis) si muovono tranquillamente in direzione del passaggio della prima boa. Al primo giro di boa Simone Martini, campione del mondo in carica, è primo anche se ha girato molto largo per togliersi dalla bagarre degli altri concorrenti che devono stringersi per passare correttamente la boa. Allunga Martini sul lungo rettilineo verso la seconda boa seguito da Garibaldi in seconda posizione. Situazione immutata anche al terzo giro di boa, con i due italiani saldamente nelle prime due posizioni. Sul rettifilo conclusivo Simone Martini finisce la gara in scioltezza con un buon margine di 40 secondi su Garibaldi, secondo, mentre l’altro armo italiano, di Rosario Panteca conclude al sesto posto.

Con il miglior sesto tempo delle tre batterie di qualificazione, conquista la finale A nel singolo maschile.

I nostri ragazzi portano quindi la SGTn a conquistare ben 4 finali A mondiali !!

Sabato 13/10/18 – Finali A

 

DOPPIO FEMMINILE – ORO

L'immagine può contenere: una o più persone, bambino, oceano, spazio all'aperto, acqua e naturaPartenza ottima per l’equipaggio della Ginnastica Triestina che si lancia subito all’attacco con determinazione insieme alla Francia 1 che prende un lieve vantaggio sulla barca di Eleonora Denich e Federica Molinaro, inseguita a sua volta a breve distacco da Francia 2. Il terzetto imprime subito un ritmo elevato alla gara e prende un certo margine su tutti gli altri concorrenti che faticano a tenere il passo delle battistrada. Al primo giro di boa si scontrano i due equipaggi francesi che devono fermarsi e poi riprendere velocità, permettendo così alle italiane di guadagnare un importante vantaggio sulle transalpine. Molto bella l’azione della barca della Ginnastica Triestina ora inseguita da Germania 2 che ha sopravanzato le due barche francesi. Al secondo giro di boa sempre in controllo Denich e Molinaro, che conducono con autorevolezza la gara, mentre alle loro spalle Francia 2 cerca di recuperare il gap dalla barca italiana, seguita da Francia 1 in terza posizione che pare rimontare sulle connazionali. Dopo 20 minuti di gara sono sempre Eleonora e Federica a guidare, anche se continuano a essere molto vicine le due imbarcazioni transalpine e la Germania. All’ultimo giro di boa,a 500 metri dal traguardo, è ancora buono il vantaggio dell’Italia sulle inseguitrici che però non mollano e continuano ad attaccare per metter sotto pressione Eleonora e Federica, che però non si fanno prendere dall’ansia e proseguono imperterrite con il loro ritmo e fiaccano tutte le velleità delle avversarie. Bellissimo il finale di gara delle due ragazze triestine che, tra gli applausi del pubblico, taglia il traguardo nettamente in prima posizione, vincendo il titolo iridato nel doppio femminile davanti a Francia 2 e Francia 1, finite nell’ordine. Bravissime! 

LA SGTN SUL TETTO DEL MONDO CON FEDERICA MOLINARO ED ELEONORA DENICH !

SINGOLO FEMMINILE – 6° POSTO

L'immagine può contenere: una o più persone, oceano, cielo, spazio all'aperto, acqua e naturaDalla corsia 12 Annalisa Cozzarini (Ginnastica Triestina) parte subito con decisione per assicurarsi la miglior posizione possibile in vista della bagarre del primo giro di boa, mentre davanti è velocissima Olanda01, ma Annalisa non molla un colpo e resta attaccata all’avversaria. All’avvicinarsi al primo giro di boa, emerge la campionessa in carica Diana Dymchenko (Ucraina) che sopravanza l’Olanda, mentre Annalisa resta nel gruppo delle prime in sesta posizione, subito dietro alle due imbarcazioni francesi. Notevole la prova dell’Ucraina che aumenta il vantaggio sull’olandese che rimane saldamente in seconda posizione, con la Cozzarini sempre sesta ma vicina a Francia01, quinta. Le posizioni restano sostanzialmente immutate anche nelle frazioni successive tranne che per la bella rimonta della Francia02 con Jessica Berra che risale progressivamente di posizioni e supera l’Olanda per la seconda piazza. Molto rilassata l’azione dell’ucraina che non sembra nemmeno forzare troppo, ma mantiene un ritmo irresistibile per le avversarie, mentre alle sue spalle si scatena la lotta per le posizioni da podio con l’Olanda che gira le due boe arancioni qualche secondo davanti alla Francia02 e alla Francia01, mentre più staccata segue la Svezia inseguita da Annalisa Cozzarini, sesta. Sul traguardo conclude netta vincitrice Diana Dymchenko, che bissa il titolo dello scorso anno, mentre per il secondo posto la spunta l’Olanda davanti a Francia02, con l’Italia che termina al sesto posto con una prova sicuramente positiva e generosa. 

SINGOLO MASCHILE- 13° POSTO

L'immagine può contenere: 2 persone, tra cui Sebastiano Panteca, persone che sorridono, persone in piedi, cielo, pantaloncini e spazio all'apertoPartono veloci i tre equipaggi italiani di Simone Martini (SC Padova), Rosario Panteca (SC Ginnastica Triestina) e Federico Garibaldi (SC Elpis), che scattano in avanti e si piazzano nel gruppo che corre verso il primo giro di boa.  

A tenere la testa della gara è invece il Perù che la mantiene fino alla fine, mentre Simone Martini comunque riesce a tenere il terzo posto dopo aver speso tutte le energie che aveva, e chiude alle spalle del Perù, primo, e di Germania02, seconda. Rosario Panteca si classifica al 13° posto.

 

DOPPIO MISTO
L'immagine può contenere: una o più persone, persone sedute, oceano, spazio all'aperto, acqua e natura

Dopo il groviglio della partenza, e la scivolata dal carrello da parte di Panteca, la barca italiana rimane nelle prime posizioni. Annalisa Cozzarini e Rosario Panteca (Ginnastica Triestina) cercano di ricuperare il gap iniziale e impostano la loro gara in maniera da mantenere il contatto con il gruppo di testa. Tre gare nelle braccia però si fanno sentire e dopo il giro di boa perdono contatto con il gruppo di testa e chiudono al nono posto. Per i due atleti aver partecipato al mondiale in questa nuova disciplina è stato entusiasmante poiché tutta la gara è stato frutto di condivisione e sperimentazione. Bravi comunque per la finale e per questo nono posto.

 

News

La Rosa del Worth

Anche quattro Master della Ginnastica Triestina Nautica: Maurizio Fragiacomo, Fabio Fratino, Alberto Millo e l’inossidabile Giovanni Sofianopulo, tra i 273 singolisti (ragazzi, junior, senior e master) provenienti da 14 nazioni, che sabato 13 ottobre hanno gareggiato nella 19° edizione de:
#LaRosadelWorth, la “long distance race” sui 16 km a cronometro, da Velden a Klagenfurt, organizzata dalla V.K. Albatros.

 

Uncategorized

Trofeo della Laguna

Nuovo splendido risultato per la SGT al Trofeo della Laguna di Lignano riservato agli Under 14.
Prima Società classificata grazie al medagliere dei nostri “atletini”

  • Oro per Chiara
  • Argento per Nicolas
  • Bronzo per Stefan
  • Oro per Tommaso
  • Bronzo per Fabio
  • Argento per Giovanni
  • Oro per Sara
  • Argento per Niccolò
  • Bronzo per Giada
Atleti

Campionati Italiani di Coastal

Mondello 6 ottobre.
Campionato Italiano di coastal rowing.

2 titoli italiani:
Eleonora Denich-Federica Molinaro nel doppio senior (terzo titolo italiano consecutivo in tre weekend);
Annalisa Cozzarini nel singolo senior. 

L'immagine può contenere: 9 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio all'aperto L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone in piedi
Altri buoni piazzamenti:

– ottimo quarto posto per il quattro con timoniere: 
Giurgevich, Marsi, Panteca, Secoli, tim: Sofia Leone.
– quarto Donat e quinto Milos P nel singolo senior;
– sesti i giovanissimi debuttanti Marcotto e Ferronato.

I master si sono difesi con onore pur non raggiungendo il podio.

Complimenti a tutti!

Atleti

Campionato Italiano di tipo Regolamentare

San Giorgio di Nogaro. Campionati italiani del mare.

La Sgtn conquista il SECONDO posto in classifica generale su 61 Società partecipanti

5 titoli italiani:
Denich-Molinaro nel 2c senior A femm;
Fichtner-Mosetti nel 2c master D; Pietro ed Andrea Milos nel 2c master A;
Pietro Milos nel 1c master A; Rismondo, Lettig, Bartole, Grion e Leone(tim) nella 4jole master D femm.
Argento:Fratino-Cascone nel 2c master B;
Bronzo: 
Panteca-Giurgevich, tim Leone nella 2jole senior A m.;
Fratino nel 1c master C.
Inoltre: quarti, quinti e sesti posti che comunque hanno portato punti in classifica. 

Un grazie a tutti quelli che hanno partecipato, allenato, coordinato e collaborato, rendendo possibile un tale risultato.
Un ringraziamento particolare a tutto il gruppo master che nel suo settore ha stravinto la classifica rispetto le altre squadre.

Atleti

Campionato Italiano di Società e Trofeo delle Regioni

Splendida trasferta per i nostri biancocelesti, quasi tutti medagliati!

Al Campionato Italiano di Società:

  • ORO (Titolo Italiano) per Eleonora Denich e Federica Molinaro nel 2x senior
  • ARGENTO per Edda Volponi e Sofia Secoli nel 2x junior
  • ARGENTO per Luca Giurgevich e Enrico Secoli nel 2x senior
  • BRONZO per Annalisa Cozzarini nel 1x senior
  • BRONZO per Federico Marsi, Luca Giurgevich, Sebastiano Rosario Panteca, Enrico Secoli, Stefano Donat, Tommaso Ferronato, Niccolo Schintu, Stefano Marcotto e Sofia Leone (tim) nel 8+ senior
News

CIAO CIANO e FULVIO, amatissimi presidenti biancocelesti !

15 Settembre 2018

L'immagine può contenere: 1 personaIl 15 Settembre, al ritorno dall’ultima vogata del mattino, abbiamo appreso, sorpresi e sgomenti, che se ne è andato il “nostro” Luciano Michelazzi, da anni conosciuto come “il papà del canottaggio italiano” e come la memoria storica non solo di quello italiano, ma anche di quello internazionale.
Avvicinatosi al canottaggio nel 1947 (fino al 1952) come atleta nella nostra Società, rimase sempre molto attaccato ai nostri colori bianco-celesti, ricoprendo anche l’incarico di Presidente della SGTn. È stato atleta, dirigente e giudice arbitro. A 91 anni compiuti ha continuato a volersi tenere al corrente sul nostro sport, magari al telefono quando non poteva essere presente di persona, Curatore del museo Storico nella sede di via della Ginnastica, fece una notevole carriera dirigenziale sia regionale che federale. Brillante fu anche la sua carriera di giudice arbitro nazionale ma soprattutto internazionale, 
Chi lo ha conosciuto vuole ricordarlo come un grande uomo generoso nel dispensare i suoi ricordi legati allo sport del canottaggio, perché i suoi intendimenti erano quelli di tramandarli alle nuove generazioni, affinché questi non venissero dimenticati. I più giovani rimanevano sempre affascinati dalle sue parole ricche di storia e di significati.
Con Lui se ne va una fetta di storia, ma anche, dolorosamente, una parte di coloro che il canottaggio lo hanno vissuto in prima persona.

 

Molti sono stati gli amici del canottaggio che hanno voluto ricordarlo e, nella mattina del 24 Settembre una folla commossa gli ha reso l’ultimo saluto saluto nella Sala Azzurra del Cimitero di Sant’Anna a Trieste. Rappresentanti del canottaggio proveniente da tutto il nord est d’Italia, ma anche rappresentanze di tutto lo sport regionale, hanno voluto essere presenti all’estremo saluto a chi ha fatto della sua vita una missione a favore del canottaggio. Michelazzi è stato ricordato anche all’inizio dell’Assemblea della FISA a Plovdiv in occasione dei Campionati del Mondo di due settimane fa assieme alla figura di Gian Antonio Romanini.

Diverse le testimonianze giunte nei giorni scorsi, dall’Italia, come anche da oltre confine. In segno di grande affetto verso Luciano Michelazzi, la squadra regionale del Friuli Venezia Giulia al Trofeo delle Regioni alla Standiana ha vestito, sul podio, una maglia preparata dal Comitato Regionale della Federcanottaggio con una fotografia e la scritta “Ciao Luciano”.

 

28 Settembre 2018

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, occhiali

E’ venuto a mancare il 28 settembre Fulvio Zugna, che agli inizi degli anni 2000 fu per diversi mandati Presidente della Società Ginnastica Triestina Nautica, mentre nel campo lavorativo è stato un imprenditore nel settore del caffè, fondatore dell’azienda di logistica e trading Coffee Friend. Maestro del Lavoro e Stella al Merito.

Sin dai primi anni ‘70 si era appassionato al canottaggio amatoriale, dimostrando un grande interesse per la disciplina del remo ed un grande attaccamento alla Società della Sacchetta. Zugna era un grande sportivo, e frequentava con assiduità la sede del numero 6 di Pontile Istria. La passione di Fulvio venne trasmessa al figlio Maurizio, che fu per diverse stagioni atleta con i colori biancocelesti, in regate a carattere regionale e nazionale. In questi ultimi anni gli interessi si erano spostati anche sullo sport della canoa, praticato dai nipoti presso il CMM “Nazario Sauro”.

 

 

Atleti

Campionato Regionale ed Esagonale

San Giorgio di Nogaro – 2 Settembre 2018 – Campionato Regionale 

Le brillanti prestazioni dei nostri atleti ci hanno permesso di conquistare 6 titoli regionali, 5 argenti e 4 bronzi (+ 2 ori master) a solo 5 punti – con 215 conquistati – dal SECONDO posto in classifica generale.

Esagonale

I nostri ragazzi si sono dimostrati, come sempre, guerrieri ed hanno portato a casa ottimi risultati:

  • ORO Antonio DiStefano nel 4x cadetti
  • ARGENTO Sofia Leone ed Edda Volponi nel 2x ragazze
  • QUARTO posto Chiara Volponi nel 1x cadette (la nostra Chiara è ancora della categoria allieve C)
  • RISERVA Martina Crnogorac

    L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, spazio all'aperto, acqua e naturaL'immagine può contenere: 2 persone, acqua, spazio all'aperto e natura