Caldieron sociale

E’ una regata sui 1000 metri in yole a 4 vogatori con timoniere che ha luogo sul lungomare di Barcola

Perché amiamo il “Caldieron”

Il Caldieron Sociale è da sempre non solo una giornata di festa, che si conclude con un festoso pranzo offerto a tutti gli equipaggi, ma anche un’occasione di incontro e crescita. La regata si svolge su yole a 4 con timoniere e gli equipaggi vengono sorteggiati – storicamente con bigliettini estratti da un pentolone di rame (in triestino appunto “Caldieron”) – fra tutti i membri appartenenti al circolo. Si trovano così a gareggiare assieme dovendo ‘amalgamare’ lo stile, la strategia ed il “limite di sopportazione” (si pensi ad esempio al diverso numero di colpi) donne e uomini, adolescenti e veterani, agonisti e novizi.

L’aleatoreità nella composizione degli equipaggi fa si possa succedere di tutto: l’atleta purimedagliato battuto dall’amico che ha da poco preso i remi in mano..e via a pagare pegno in cibo e birra!

Al termine delle premiazioni, consistenti – oltre che in medaglie – in viveri da “barattare”, ci si siede a tavola con il proprio equipaggio; si ha quindi l’occasione di conversare e conoscere meglio la storia atletica e non di persone che magari si incontrano e si salutano ogni mattina, ma con cui non si aveva avuto l’occasione di scambiare qualche parola in più.

Vi diranno che l’importante è divertirsi, ma non credeteci..tutti i canottieri triestini definiscono il Caldieron Sociale “la gara dell’anno”, un appuntamento irrinunciabile ! Sostituzioni dubbie dell’ultimo minuto, la classica partenza alla “A” dell’attenzione..perché chiunque salga in barca vuole portare il suo equipaggio alla vittoria, che consentirà l’accesso al “Caldieron dei Caldieroni”: la gara delle gare, dove i ‘campioni sociali’ dei club remieri del nord est si sfidano fra loro.